La striscia di garza
7 gennaio 2009, 2:35 pm
Filed under: Politica | Tag: ,

LA STRISCIA DI GARZA

«Giovane Samir, i tuo genitori non ci sono più. Non ci sono più le tue sorelle. Non c’è più la tua casa. Acqua, cibo, elettricità, medicine, lo sai, quelle non c’erano già prima…»

«E cosa mi resta, zio Nabih?»

«Samir, resta il nostro campo profughi sovraffollato. Resta quel grosso muro di cemento armato sul quale esprimere tutto il tuo sdegno di writer palestinese. E poi, Samir, restano i cumuli di macerie lasciati dai raid israeliani. Migliaia di pietre che potrai lanciare al di là di quel muro…»

«Potrei, Zio Nabih, potrei… se sotto le bende che mi avvolgono le braccia avessi ancora le mie mani…»

«Sei ancora vivo, giovane Samir. Allah è grande!»

«Ma intanto, zio Nabih, Jahvé ci sta rompendo il culo…»

***

La striscia di garza è disponibile gratuitamente in tutte le edicole e librerie italiane.
Fino ad esaurimento scorte.